La Casa Buona di StileLibero+

ottobre 28th, 2011 by admin

La Casa Buona, l’ultimo progetto firmato Stile Libero. Nel cuore di Napoli un edificio dagli innumerevoli pregi. Scopriamoli insieme Continua »

Scritto in Architettura Contemporanea | 7 Commenti »

TRON Designs Corian al Fuorisalone 2011

aprile 5th, 2011 by admin

Disney e DuPont insieme quest’anno al Milano Design Week per “TRON designs Corian” una mostra ispirata al film TRON legacy uscito in tutte le sale cinematografiche lo scorso Dicembre Continua »

Scritto in Eventi, Furniture Design, Salone del Mobile | 4 Commenti »

Silla Guarda… le sedute inFilabili!

luglio 22nd, 2009 by Sara Calvanese

Silla Guarda

È stato amore a prima vista. Per chi come me ha poco spazio a casa ma tanti amici da invitare l’unica soluzione per accogliere più gente è acquistare sedie pieghevoli o impilabili che comunque occupano sempre tanto spazio. Beh, da oggi non è più così: il progettista Alberto Villarreal di Città del Messico ha ideato questa a dir poco geniale tipologia di sedute, non più inPilabili, personalmente le definirei… inFilabili!

SILLA GUARDA (ZanicDesign), ecco il suo nome, è una sedia “con guscio” o, a dirla meglio, con “ripieno”. A prima vista è una sedia come le altre ma guardandola di profilo si scopre un’ anima estraibile: un’altra sedia al suo interno!  La scocca esterna è una sedia in corian bianco e quella interna è in legno rosso (non viene specificato l’albero, ma è probabile, data la provenienza del progettista, che si tratti del Redwood della California, a grana fina, compatto e facilmente lavorabile per i mobili): due materiali ormai tanto conosciuti quanto sdoganati, ma che in questo progetto fanno davvero l’uno per l’altro.

Difatti il legno con la plastica non crea quel fastidioso attrito e il gesto del riporre la sedia in legno all’interno di quella in plastica è davvero molto semplice. Anche il disegno è semplice, linee essenziali e morbide, e credo che sia un progetto che possa realmente  interessare. Con soli quattro esemplari intorno ad un tavolo, se ne possono ricavare otto in totale. Spero che quello che è ancora un prototipo possa essere visto presto in giro. Complimenti Alberto, davvero un’ottima idea!

Scritto in Furniture Design, Interior Design, Young Designers | 23 Commenti »

Green Cuisine: PHILIPS presenta la cucina del futuro

marzo 4th, 2009 by Ivana

Green Cuisine Philips

Le cucine del futuro ideate dalla Philips. Superfici touchscreen e design minimal.

La PHILIPS ormai da tempo sta portando avanti una politica di innovazione e sostenibilità. Un nuovo modo di vivere la tecnologia che abbiamo visto in progetti incredibili come Off the Grid la casa del 2020 o i lampioni solari-eolici Light Blossom.

Ancora una volta Philips cerca di stravolgere gli scenari, questa volta domestici, portando avanti un nuovo progetto estremamente affascinante. E’ la cucina vista dagli occhi della Philips. Grandi superfici touchscreen, in corian retroilluminato, che rivoluzioneranno il modo di vivere la cucina.

Una cucina che ha tutta l’aria di un bellissimo iPhone Apple ad esempio, dove è possibile riscaldare qualsiasi cosa ovunque sulla sua superficie, e dove l’interfaccia tattile di regolazione luminosa segue gli apparecchi nei loro spostamenti. E’ la Green Cuisine uno dei tre nuovi concept per un futuro più sostenibile e a misura d’uomo, presentati da Philips al Simplicity Event 2008 di Mosca, sulla Piazza Rossa.

Sotto la superficie della Green Cuisine, dei sensori invisibili sono in grado di individuare padelle, vaporiere e bollitori e di scaldarli in qualsiasi punto si appoggiano: un unico spazio, ma anche una sola energia, che oltre a cuocere serve anche per raffreddare, come ad esempio la glacette per tenere al fresco il vino bianco.

La superficie del piano composta da due strati, uno a induzione per la cottura e l’altro luminoso a Led, offre la flessibilità di spostare gli elettrodomestici liberamente, e al tempo stesso di avere un’interfaccia visiva che li segue” spiega Stefano Marzano direttore creativo di Philips Design. La cucina vanta il maggior consumo energetico, e così il bollitore intelligente individua automaticamente il numero di tazze disposte attorno, e fa bollire solo la quantità d’acqua necessaria. Continua »

Scritto in Design eco-orientato, Furniture Design, Nuovi materiali | 11 Commenti »

Endless Nile: Karim Rashid ritorna

marzo 12th, 2008 by Ivana

Endless Nile

Endless Nile, un prodotto sintesi di design, arte e cultura.

Ritorno volentieri a parlare di Karim Rashid, la super star del design mondiale, e della sua ultima creatura Endless Nile.

Mi lascia senza fiato questa -se mi permettete- opera d’arte. Una scrivania che si trasforma in seduta che prende vita nello spazio in un’ unica linea infinita, senza soluzione di continuità, voluttuosa ed emozionante. Stile unico quello di Rashid che quasi sempre ci sforna chicche di design assolutamente originali e belle. Dopo la seduta Poly, opinabile e poco originale (ma anche i grandi possono toppare qualche volta) Karim si rifà alla grande con Endless Nile, una scrivania-seduta elegante ma semplice.

Semplice proprio come il colore utilizzato (Glacier White) candido ma dalle bellissime sfaccettature che ha grazie anche al materiale utilizzato, il Corian gioiello della DuPont, sempre più affermato e apprezzato in ambito di design.

Rashid sfrutta appieno le potenzialità di questo materiale, trasformandolo in un prodotto di design e arte che comunica armonia e versatilità.  Linee sensuali e prospettive cangianti che dialogano con la storia, con le origini stesse del caro Karim: il Nilo come fonte di ispirazione, scorrere perpetuo e mutevole proprio come Endless Nile, tavolo/seduta dallo stile contemporaneo e ricercato.

Beh, mi piace e credo si sia capito abbastanza… forse è un po’ troppo opera d’arte e troppo poco opera di disegno industriale. Voi che ne pensate? Foto Continua »

Scritto in Designer famosi, Furniture Design, Nuovi materiali | 11 Commenti »

Design del franchising e nuovi elementi architettonici per il gruppo Acafè di Autogrill

luglio 16th, 2007 by Ivana

acafe-design-franchising-autogrill.jpg

Nell’atrio monumentale della stazione di Roma Termini ha da poco inaugurato un Acafè, un nuovo punto di ristorazione franchising voluto da Autogrill e progettato dagli architetti romani Colli e Galliano.

 L’intento dei progettisti è quello di trasformare un semplice bar-caffetteria in “un luogo di incontro capace di dare una nuova identità allo spazio preesistente, dialogando da protagonista con il contesto storico”. Un bar come punto di riferimento ed elemento nodale in un luogo, o per meglio dire in un “non luogo” come lo definirebbe Marc Augé.

Un elemento architettonico dal design fluido e contemporaneo che si risolve con un unico nastro che si stacca dal pavimento e dal mezzanino per diventare un unico corpo multifunzione: banco, scocca e soffitto. Un unico elemento monolitico nel quale sono integrati anche l’illuminazione e l’impianto di climatizzazione. Un’architettura sinuosa interamente realizzato in Corian, materiale di alta qualità estetica e di facile manutenzione.

Di estrema importanza nel progetto risulta l’apporto grafico: una parete esistente, rivestita in laminato specchiante, grazie al gioco delle sagome di persone, si trasforma in segnaletica direzionale per convogliare il flusso di fruitori verso il ristorante ubicato nel mezzanino.

Nulla a confronto del mitico Starbucks (che come franchising ha davvero molto ha insegnare, anche se sui caffè ha molto, molto, da imparare!!!) o alle architetture dei Sexy Supermercati. Indubbiamente il progetto, tutto italiano, promette molto bene. Vedremo se, col tempo, spunteranno come funghi altri Acafè. Onestamente mi farebbe piacere e mi rilasserebbe averlo nella mia stazione!

Scritto in Design del Franchising, Design italiano, Furniture Design, Graphic Design | Nessun Commento »

Sheer, la cucina futuribile

aprile 4th, 2007 by Ivana

sheer-cucina-sferica.jpg

Sheer, il nuovo modo di vivere la cucina.

Un progetto italiano, volto a rivisitate gli obsoleti progetti relativi al design delle cucine. Forme morbide, compatte e curvilinee per una cucina simbolica, dalla morfologia insolita ed originale.

La cucina si sviluppa partendo da un nuovo ideale: quello di avere un piano di lavoro ad isola, di forma sferica che si va a disporre al centro dell’ambiente. Sheer è strutturata in due parti, due emisfere che si chiudono per formare un’unica sfera; l’emisfera superiore è caratterizzata da una superficie traslucida in fibra di carbonio, provvista di un motore elettrico per l’apertura e per la cappa aspirante.

La parte inferiore, invece accoglie il piano di lavoro e di cottura,un lavello(in Corian) tre refrigera bottiglie, un piano cottura in vetroceramica con 3 fuochi e un tavolo estraibile. Alla cucina si affiancano 2 mobili e un mobile-bar in acciaio, alloggio per elettrodomestici, mensole, porta bicchieri e quattro sedie pieghevoli.

Sheer è innovazione architettonica, riduzione all’essenziale, funzionalità ed elevata qualità dei materiali. Originale e tecnologico è un gioiellino eccentrico da esporre e contemplare.

sheer-cucina.jpg

(Via)

Scritto in Design italiano, Food Design, Furniture Design, Interior Design, Nuovi materiali | 3 Commenti »

Toyo Ito. Alto Design anche nell'ambiente bagno

dicembre 6th, 2006 by Ivana

toyo ito bathroom

Corian, nuovo materiale nell’ambiente bagno. Una straordinaria idea firmata Toyo Ito.

Per molte persone il bagno è un luogo dove potersi rilassare dopo una dura giornata.  Il famosissimo architetto giapponese Toyo Ito ha invaso anche questo ambiente con la sua fantasia e creatività per meglio godere dei momenti di relax nelle stanze da bagno. Il suo nuovo progetto, destinato alla società spagnola Altro, è incentrato su un’artistica visione del fluire dell’acqua, che erode e modella le superfici.

Il lavabo di questa collezione, infatti, è caratterizzato da una forma sinuosa che ricorda quella di un’erosione naturale. Questo aspetto “eroso” e monolitico è stato riprodotto grazie all’uso di un materiale prodotto dalla DuPont, il Corian. Omogeneo, non poroso, lavabile, ripristinabile, riciclabile, adatto agli stampi per iniezione e robusto è sicuramente un materiale ad-hoc per i progetti come quelli pensati e disegnati da Toyo Ito.

“La differenza che esisteva nel XX secolo tra architettura di interni e di esterni sta scomparendo. Non dovrebbero esistere limiti perché gli edifici sono parte dell’ambiente e perché l’ambiente , a sua volta, dovrebbe penetrare negli edifici.” Toyo Ito

Tratto da Trendir

Scritto in Architettura, Design eco-orientato, Designer famosi, Furniture Design, Interior Design, Nuovi materiali | 1 Commento »

Ron Arad e il Design organico

dicembre 2nd, 2006 by Ivana

oh void

Iconoclasta, stravagante, inventivo, eclettico. E’ Ron Arad.

Designer, artista, architetto, Arad è una figura di primo piano del design internazionale. Nato a Tel Aviv nel 1951, diventa, in breve tempo, icona di design organico. Poliedrico e accattivante riesce magistralmente a coniugare stile con materiali di ultima generazione.

Uno dei pezzi più emblematici del lavoro di Arad è la Continua »

Scritto in Design eco-orientato, Designer famosi, Fashion design, Furniture Design, Nuovi materiali | 4 Commenti »

logo A+D


News e articoli sul Rendering | vray tutorial




Categorie


Archivio

Link Utili

http://www.wikio.it